Comunicato n. 12 – 4° Round

Comunicato n. 12 – 4° Round Michelin Power Gp – Misano 23/24 luglio 2016

MICHELIN POWER GP: LA PIOGGIA RIBALTA LE PREVISIONI DELLA VIGILIA

Misano – Una pioggia insistente e fastidiosa ha cambiato i valori stabiliti in prova nella quinta gara del trofeo Michelin Power Gp, in programma domenica 24 Luglio presso il circuito Marco Simoncelli di Misano. La pioggia, che si è presentata in circuito solo domenica mattina, ha modificato le tattiche di tutti i piloti, poiché nessuno, ovviamente, aveva provato sul bagnato.

Nella Michelin Power Gp classe 1000 cc, Fulvio Faccetti primo in griglia alla partenza, che si candidava ad avversario principe del capoclassifica Marco Guerriero, non è andato oltre un 16esimo posto a 1’27”4 dal vincitore Matteo Milanese e dalla sua Kawasaki del team Race Mania. Questo risultato, frutto di probabili problemi meccanici o di motore della sua moto, lo elimina dalla corsa alla vittoria finale. Milanese, che ha girato in 2’01”099, ha preceduto di un niente (appena quattro millesimi), l’elvetico Raphael Keller su Yamaha del Team MotoXRacing. Tra i due è stata una bella battaglia a colpi di sorpassi sotto la pioggia, assieme all’ottimo Fabrizio Fiorucci sulla Ducati del team Dragone, che ha avuto la sfortuna di fare un dritto a due giri dalla fine che gli ha impedito di conservare la posizione. Al traguardo il numero 68 sarà quinto, preceduto anche da Giovanni Altomonte (Yamaha del team Biassono), classificato terzo, e da Marco Guerriero Bmw Italian Riders. Quest’ultimo sale a 114 punti nella classifica generale, lasciandosi alle spalle Milanese a quota 87, il quale può ancora ambire alla vittoria finale nell’ultima prova del trofeo, in programma al Mugello l’1 ed il 2 Ottobre.

La classe 600 cc ha avuto una “vita” avventurosa. Iniziata sull’asciutto è stata fermata dopo due giri ed è ripresa sul bagnato. Diversi piloti non sono poi ripartiti. Dopo un giro, il capoclassifica Alessandro Daina è caduto e si è ritirato, mettendo potenzialmente a rischio la sua posizione di capoclassifica. Fortunatamente per lui, il rivale Alex Sassaro non ne ha approfittato a sufficienza piazzandosi solo terzo con la sua Yamaha del team Schio a 4”2 dal vincitore Stefano Pedrini (Kawasaki, Italian Riders) ed a 1”4 dalla Yamaha dello Shark’s team di Luca Del Canuto, con una gara che è stata fermata al sesto giro e la classifica “bloccata” con tempi e posizioni del quinto giro. Anche in questa classe, per designare il vincitore del trofeo dobbiamo aspettare l’ultimo round al Mugello l’1 ed il 2 Ottobre.

Si ringraziano tutte le Aziende Partner come sempre per il prezioso supporto.

Flavio Semprini - Racing On line
Servizio Stampa Michelin Power Gp
 

scarica il comunicatoooo