Comunicato n. 11 – 3°-4° Round Michelin Power Gp

Mugello 25/26 Giugno 2016
Week end “infuocato” quello appena trascorso presso l’Autodromo del Mugello in occasione del 3° e 4° Round del Michelin Power Gp.
Infuocato non solo per la temperatura dell’aria e dell’asfalto (35°C di media con asfalto che ha sfiorato i 70°) ma anche per le gare, combattute fino alle ultime curve e risolte entrambe al fotofinish.
Ma andiamo per ordine


3° Round – Mugello 24 giugno 2016
La prima delle due prove del Power Gp Michelin in programma al Mugello, porta alla ribalta due nomi nuovi. A imporsi sono, infatti, due new entry assolute: Fulvio Faccietti nella classe 1000 cc e Alex Sassaro nella 600 cc.
Faccietti, su Bmw del team Ram Racing, ha vinto col tempo totale di 19’58”742, precedendo per soli 65 centesimi il leader della classifica Marco Guerriero con un’altra Bmw, del team GM Racing, che ha chiuso in 19’58”807. I due hanno duellato per tutta la gara tra di loro e con Denis Pilisi, giunto sul terzo gradino del podio alla guida della Yamaha della Scuderia Lar. Pilisi, staccato di 1 secondo e 372 millesimi, il quale ha però fatto segnare il best lap della gara col tempo di 1’58”006.
Al quarto posto il campione 2015 Matteo Milanese (Kawasaki - team MotoXRacing) con una gara in solitaria chiusa in 20’15”507. Quinto Peter Ennemoser (20’16”350) con la Ducati del team ST dopo una bella rimonta. Ennemoser, quarto in griglia, è partito male ed alla fine del primo giro era 12esimo. Da lì ha iniziato un recupero che l’ha visto conquistare la quinta piazza, al penultimo giro, ai danni della Yamaha di Keller.

Nella 600 cc Alex Sassaro (Yamaha – Nuova FCC) l’ha spuntata sul capoclassifica Alessandro Daina (Yamaha – EMG Eventi), davvero sul filo di lana, dopo un duello appassionante fatto di sorpassi e controsorpassi. Alla fine solo 155 millesimi hanno separato i due contendenti con Sassaro che ha chiuso in 20’09”550 facendo anche segnare il giro più veloce della gara in 1’59”712. Terzo gradino del podio per Marco Savegnago (Yamaha - team Schio) che ha chiuso in 20’19”363 precedendo Luca Del Canuto (Yamaha – Shark S Team) il quale ha ceduto la terza piazza dopo un bellissimo e avvincente duello a colpi di sorpassi.
Quinto posto per la sorprendente Wild Card Antonio Nespoli. Il pilota del Chiodo Racing, in sella a una Mv Agusta, ha chiuso in 20’30”350.

4° Round – Mugello 25 giugno 2016
Nella 1000 cc del Power Gp Michelin, l’alfiere del team Ram Racing porta la sua Bmw al successo ancora davanti al leader della classifica Marco Guerriero (Bmw – Italian Ride). Come ieri, i due se le danno di santa ragione fino alla fine, finendo distanziati di soli 398 millesimi. Faccietti chiude in 19’56”838, con un ottimo passo gara, facendo anche segnare il giro più veloce in 1’58”120 (che nel trofeo Power Gp Michelin significa incamerare altri 3 punti supplementari in classifica), mentre il best lap di Guerriero sarà 1’58”482. Terzo gradino del podio per il bravo Alberto Arghittu. Il ducatista, settimo in griglia, è stato autore di una partenza bruciante che l’ha portato in testa alla gara dal secondo fino al quarto giro, quando è stato ripreso e superato dalla coppia Faccietti- Guerriero, restando comunque per un po’ in scia alle due Bmw e chiudendo distanziato di 3”360 con un best lap di 1’58”224.
Grande battaglia per il quarto posto anche fra Matteo Milanese (MotoXRacing – Kawasaki, best lap in 1’59”075), Fabrizio Fiorucci (Ducati – team Dragone, 1’58”783) e Peter Ennemoser (Ducati – team ST, 1’59”309) che hanno chiuso nell’ordine a più di 6” dal vincitore.

Nella 600 cc, gara fotocopia di quella di ieri pomeriggio con Alex Sassaro (Yamaha – Nuova FCC) e Alessandro Daina (Yamaha EMG Eventi) a combattersi colpo su colpo sul filo dei millesimi fino alla bandiera a scacchi. Come ieri la spunta di un soffio il “deb” Sassaro che chiude in 20’11”358 (best lap in 1’59”360) precedendo di un niente (99 millesimi!) il capoclassifica Daina il cui miglior giro sarà di 1’59”601.
Spettacolare anche la battaglia per il terzo posto. L’ha spuntata, sempre al fotofinish, il 22enne Emanuele Pietrarelli (Yamaha – MotoXRacing, best lap 2’00”546) che ha chiuso in 20’21”588 precedendo, nell’ordine, Luca Del Canuto (Yamaha – Shark S Team, 2’00”305) di 117 millesimi; Marco Savegnago (Yamaha - team Schio, 2’00”946) di 202 millesimi e la wild card Antonio Nespoli (Mv Agusta – Chiodo Racing, 2’00”648) di 212 millesimi. Insomma, una 600 cc Power Gp Michelin davvero spettacolare e incerta per tutti e dieci i giri della gara.
Ora i “motorhome” si spostano a Misano per il 5° Round del Michelin Power Gp di domenica 24 luglio.

Flavio Semprini - Racing On line
Servizio Stampa Michelin Power Gp